Glossario SEO: oltre 200 termini da conoscere 4

Glossario SEO: oltre 200 termini da conoscere

L’ottimizzazione dei motori di ricerca, come qualsiasi altro settore specializzato, ha un proprio set unico per quel che riguarda la terminologia, le definizioni e le abbreviazioni.

Questo glossario SEO raccoglie più di 200 dei termini tra i più comuni che probabilmente ascolterai e che avrai sicuramente bisogno di conoscere durante la tua carriera di SEO.

Glossario SEO: oltre 200 termini da conoscere 5

Lettera A:

AJAX

JavaScript e XML asincroni sono un tipo di programmazione che consente a una pagina Web di inviare e ricevere informazioni da un server per modificare quella pagina in modo dinamico senza ricaricarla.

Algoritmo

Un programma informatico complesso utilizzato dai motori di ricerca per recuperare dati e fornire risultati per una query. I motori di ricerca utilizzano una combinazione di algoritmi per fornire pagine Web classificate tramite una pagina di risultati basata su una serie di fattori e segnali di classificazione.

Algoritmo (modifica dell’…)

Alcuni cambiamenti algoritmici passano completamente inosservati. Tuttavia, l’impatto di un grande cambiamento algoritmico può essere visto abbastanza rapidamente, sebbene a volte il cambiamento richieda alcune settimane per essere implementato completamente. I cambiamenti algoritmici si presentano in tre forme:

  • Aggiornamento algoritmo: il motore di ricerca modifica alcuni segnali di un algoritmo esistente.
  • Aggiornamento algoritmo (2): il motore di ricerca esegue nuovamente un algoritmo esistente utilizzando esattamente gli stessi segnali dell’ultima volta.
  • Algoritmo (Nuovo): il motore di ricerca aggiunge un nuovo algoritmo per migliorare la qualità della ricerca. Ad esempio: Google Panda, Google Penguin.

Attributo Alt

Codice HTML che fornisce informazioni utilizzate dai motori di ricerca e dagli screen reader (per non vedenti e ipovedenti) per comprendere il contenuto di un’immagine.

Conosciuto anche come: Alt Text

Analitics in italiano: Analitica

La scienza della raccolta, dell’analisi e dell’interpretazione dei dati per intraprendere azioni future basate su ciò che ha (o non ha funzionato) storicamente.

Analisi dei file di registro

Il processo di esplorazione dei dati contenuti in un file di registro per identificare le tendenze, amministrare il sito, tenere traccia dei movimenti dell’utente all’interno del sito, raccogliere informazioni demografiche e comprendere come i bot di ricerca eseguono la scansione del sito Web.

Anchor Text: Testo di ancoraggio

La parola cliccabile o le parole di un collegamento. Questo testo ha lo scopo di fornire informazioni contestuali alle persone e ai motori di ricerca a cui la pagina Web o il sito Web sono collegati. Ad esempio, se stavi creando un link per inviare i tuoi visitatori al Diario dei motori di ricerca, “Diario dei motori di ricerca” è il testo di ancoraggio.

AI: Intelligenza artificiale

La scienza della fabbricazione dei computer svolge compiti che richiedono intelligenza umana. Piuttosto che seguire una serie di regole programmate (come un algoritmo), un sistema informatico AI è fondamentalmente un cervello digitale che apprende. L’intelligenza artificiale può anche prendere ed eseguire decisioni senza intervento umano.

Autority: Autorità

La combinazione di segnali utilizzata dai motori di ricerca per valutare siti Web e pagine Web a fini del posizionamento.

Algoritmo di Google Panda

Un importante aggiornamento dell’algoritmo di Google che è stato lanciato inizialmente nel febbraio 2011, è stato seguito da numerosi aggiornamenti successivi. L’obiettivo di Google Panda era ridurre la visibilità di contenuti di basso valore, spesso prodotti da “content farms”. Nel 2016 Panda è entrata a far parte dell’algoritmo di ranking principale di Google.

Algoritmo di Google Penguin

Un importante algoritmo di Google lanciato nell’aprile 2012, è stato seguito da una serie di aggiornamenti. L’obiettivo di Penguin era ridurre la visibilità di siti eccessivamente ottimizzati, o siti che abusavano eccessivamente di alcune tattiche di spam (ad esempio, costruzione di collegamenti di bassa qualità, riempimento di parole chiave). Nel 2016 Penguin ha iniziato a funzionare in tempo reale come parte dell’algoritmo principale di Google.

Annunci AdWords (sopra e sotto i risultati di ricerca organici) compaiono questi annunci.

Assistente virtuale

Un bot che utilizza l’elaborazione del linguaggio naturale per eseguire attività come condurre ricerche sul web. Ad esempio, Apple Siri o Microsoft Cortana.

Aggiornamento di Google Pigeon

Il nome (dato dall’industria SEO, non Google) di un significativo aggiornamento della ricerca locale di Google lanciato il 24 luglio 2014. L’obiettivo di Pigeon era migliorare l’accuratezza e la pertinenza delle ricerche locali sfruttando i segnali di posizionamento di Google più tradizionali e migliorando la distanza e individuazione dei parametri di classificazione.

Apprendimento automatico

Un sottoinsieme di Intelligenza Artificiale in cui un sistema utilizza i dati per apprendere e adattare un processo complesso senza intervento umano.

Azione manuale

Termine di Google legato ad una sanzione. Google intraprenderà azioni manuali su un sito Web dopo che un revisore umano (ovvero un dipendente di Google) esaminerà manualmente un sito Web per confermare se non è stato conforme alle linee guida per i webmaster di Google. I siti Web penalizzati possono essere retrocessi o rimossi completamente dai risultati di ricerca. Le azioni manuali possono essere valutate per l’intero sito Web o solo per determinate pagine Web.

Lettera B:

B2B

Abbreviazione di business-to-business. Nel SEO B2B, il ciclo di acquisto è più lungo, i prodotti e i servizi sono più costosi e il pubblico è decisore professionale.

B2C

Abbreviazione di business-to-consumer. Nel B2C SEO, il ciclo di acquisto è generalmente più breve (anche se varia ancora a seconda del settore), i prodotti e i servizi sono (per lo più) più economici e i consumatori sono il pubblico diffuso.

Backlink

Vedi: Link in entrata

Baidu

Il motore di ricerca più popolare in Cina, Baidu è stato fondato nel gennaio 2000 da Robin Li ed Eric Xu.

Bing

Il nome del motore di ricerca di Microsoft. Bing è stato lanciato a giugno 2009, sostituendo Microsoft Live Search (precedentemente MSN Search e Windows Live Search). Dal 2010, Bing ha alimentato i risultati di ricerca organici di Yahoo nell’ambito di un accordo sulla ricerca web concluso da Microsoft e Yahoo nel luglio 2009.

Black Box: Scatola nera

Un programma per computer complesso che è poco compreso. È possibile osservare input e output, ma non è possibile accedere al processo stesso a causa della sua natura riservata. Ad esempio, l’algoritmo di Google è una scatola nera.

Black Hat in italiano Cappello nero

Tattiche rischiose che vanno contro le Linee guida per i webmaster di Google.

Vedi anche: Webspam

Blog

Pubblicazione di contenuti, ordinati in ordine cronologico, con il contenuto più recente che appare in alto. Il contenuto riflette gli interessi personali o aziendali e può essere scritto da un individuo o da un gruppo di collaboratori. I blog erano originariamente chiamati web log o weblog. Tuttavia, poiché “web log può anche significare i file di registro di un server, il termine ispirava confusione. Per evitare tale confusione, l’abbreviazione blog è stata coniata, ed è diventata il termine comune.

Breadcrumb

Un elemento di navigazione che aiuta gli utenti a capire dove si trovano all’interno di un sito Web.

Vedi: Navigazione del sito web

Lettera C:

Collegamento non funzionante

Un collegamento che porta al numero 404 che indica un sito non trovato. In genere, un collegamento viene interrotto quando:

  • Un sito Web diventa offline.
  • Una pagina Web viene rimossa senza implementare un reindirizzamento.
  • L’URL di destinazione viene modificato senza implementare un reindirizzamento.

Cappello Grigio (Grey Hat)

Una presunta area “grigia” tra le tecniche che aderiscono alle Linee guida per i webmaster di Google, ma poi aggiungono un elemento che piega leggermente le regole.

Cache (Pagina)

Un’istantanea di una pagina web come è apparsa l’ultima volta che un motore di ricerca l’ha sottoposta a scansione.

Contenuto generato dall’utente (UGC)

Qualsiasi forma di contenuto (video, post di blog, commenti, recensioni, ecc.) Creata da utenti o clienti.

Canonic URL o url canonico

Un elemento di codice HTML che specifica un URL del sito Web preferito, quando più URL hanno lo stesso contenuto o un contenuto simile, per ridurre il contenuto duplicato.

ccTLD

Un dominio di primo livello con prefisso internazionale. Ad esempio, una società con sede nel Regno Unito avrebbe un dominio come questo: www.example.co.uk, dove uk è il ccTLD.

Collegamenti reciproci

Quando due siti Web accettano di scambiare collegamenti tra loro.

Clic “Esca”

Contenuti progettati per invogliare le persone a fare clic, in genere superando o essendo intenzionalmente fuorvianti nei titoli, in modo che gli editori possano guadagnare entrate pubblicitarie.

CTR: Percentuale di clic

La velocità (espressa in percentuale) con cui gli utenti fanno clic su un risultato di ricerca organico. Questo viene calcolato dividendo il numero totale di clic organici per il numero totale di impressioni, quindi moltiplicando per 100.

Certificato SSL

Un certificato digitale utilizzato per l’autenticazione dell’identità del sito Web e per crittografare le informazioni inviate al server utilizzando la tecnologia Secure Sockets Layer.

Codici di stato

I codici di risposta inviati da un server ogni volta che si fa clic su un collegamento, in tal senso viene richiesta una pagina Web o un file o viene inviato un modulo. Codici di stato HTTP comuni importanti per la SEO:

  • 200 (OK)
  • 404 (non trovato)
  • 410 (andato)
  • 500 (errore del servizio interno)
  • 503 (servizio non disponibile)

Cloaking

Mostra contenuti o URL diversi a persone e motori di ricerca.Una violazione delle Linee guida per i webmaster di Google.

CMS

Supporti per il sistema di gestione dei contenuti. Un’applicazione basata sul Web che consente alle persone di creare, caricare e gestire risorse digitali.

Co-Citation

Con quale frequenza due siti Web (o pagine Web) vengono citati insieme da un sito Web di terze parti, anche se i primi due elementi non si collegano (o fanno riferimento) l’un l’altro. In questo modo i motori di ricerca possono stabilire la somiglianza dei soggetti.

Ad esempio, immagina il diario dei motori di ricerca e una sorta di tavola rotonda dei motori di ricerca mai collegati o menzionati. Tuttavia, altri siti Web e blog citerebbero probabilmente sia SEJ che SER in elenchi di pubblicazioni di notizie di motori di ricerca noti.

Collegamento in entrata

Questo è un collegamento ad una pagina Web che proviene da un sito Web esterno. Ad esempio, se il diario dei motori di ricerca dovesse collegarsi a Google, verrebbe considerato un collegamento in entrata da parte di Google; se Google dovesse collegarsi al Journal dei motori di ricerca, sarebbe un link in entrata da parte di SEJ.

Costruendo collegamenti

Un processo progettato per ottenere siti Web affidabili e pertinenti da collegare al proprio sito Web per migliorarne il livello di ricerca e visibilità organici. La costruzione del collegamento può essere effettuata tramite:

  • Conduzione di contatti con media, blogger, influencer e webmaster.
  • Attrazione naturale tra collegamenti editoriali, pubblicando vari tipi di contenuti di alta qualità o sensazionali.
  • Pagamento per loro. Ad esempio, è possibile ottenere collegamenti tramite contenuti sponsorizzati, recensioni a pagamento o pagamento per la visualizzazione di un tipo specifico di collegamento su un altro sito Web.
  • Forgiare partenariati.
  • Pratica manuale. Ad esempio, collegando tra loro varie proprietà che vengono gestite e che sono di proprietà oppure aggiungendo il proprio sito alle directory online o ai siti di recensioni.

Comment Spam

Commenti scritti male, spesso off-topic e che mirano all’autopromozione, pubblicati da spambots generalmente nella speranza di ottenere un link gratuito (ma alla fine senza valore).

Concorrenza

Esistono due tipi di competizione:

  • Concorrenti diretti: aziende che vendono prodotti e / o servizi simili, e che soddisfano le stesse esigenze e si rivolgono a un pubblico simile sia online che offline.
  • Concorrenti SEO: aziende che competono per le stesse parole chiave e la visibilità organica della ricerca, ma con prodotti o servizi unalike che rispondono a esigenze diverse e / o indirizzano il pubblico.

“Il contenuto è re”

Una frase spesso usata dai relatori in conferenze e scrittori su pubblicazioni SEO (e marketing digitale) popolari. In questo contesto, “il contenuto è il re” di solito significa che il contenuto è essenziale per avere successo SEO, marketing digitale o business.

Questa frase in realtà risale al saggio di Bill Gates, “Il contenuto è re”, pubblicato il 3 gennaio 1996.

Conversione

Quando un utente completa un’azione desiderata su un sito Web. Esempi di conversioni includono:

  • Completamento di un acquisto
  • Aggiunta di articoli a un carrello.
  • Completamento di un modulo (ad esempio, richiesta di una demo, registrazione per un webinar / evento).
  • Download di contenuti premium (ad es. Ebook, white paper).
  • Iscrizione a una newsletter via email.
  • Visualizzazioni video.

Collegamenti a livello di sito

Un collegamento che appare su ogni pagina di un sito Web, in genere in una barra laterale o piè di pagina di blog o siti Web che utilizzano modelli.

Collegamento

Una connessione tra due siti Web creati utilizzando il codice HTML. Un collegamento consente agli utenti di accedere a siti Web, social network e app. I collegamenti svolgono un ruolo fondamentale nel modo in cui i motori di ricerca valutano e classificano i siti Web.

Conosciuto anche come: Backlink.

Cronologia delle ricerche

I motori di ricerca tengono traccia di ogni condotta degli utenti della ricerca (testo e voce), ogni pagina Web visitata e ogni annuncio su cui si fa clic. I motori di ricerca possono utilizzare questi dati per personalizzare i risultati per gli utenti che hanno effettuato l’accesso.

Conosciuto anche come: Cronologia esplorazioni web.

Contenuto di qualità

Contenuti che ti aiutano a raggiungere con successo obiettivi di business o di marketing (ad es. Guida di traffico organico o condivisioni social, guadagno migliori classifiche di ricerca, generazione di lead / vendite).

Conversione (Tasso di…)

La velocità (espressa in percentuale) con cui gli utenti del sito Web completano l’azione desiderata. La conversione viene calcolata dividendo il numero totale di conversioni per traffico, quindi moltiplicandolo per 100.

CRO: Ottimizzazione del tasso di conversione

Il processo di miglioramento del numero o della qualità delle conversioni che si verificano su un sito Web. Alcune tattiche CRO popolari includono test di modifiche alla progettazione del sito Web, copia, immagini, prezzo, invito all’azione e messaggistica.

Correlazione

La misura in cui esiste una relazione tra due o più elementi. Spesso utilizzato nella ricerca SEO per interagire nelle le relazioni delle variabili nelle classifiche di ricerca a causa della natura della scatola nera degli algoritmi. Ricorda sempre, tuttavia, che correlazione ≠ causalità.

Conteggio parole

Indica al numero totale di parole che compaiono nella copia del contenuto. Troppo poco (o scarso) contenuto può essere un segnale di bassa qualità per i motori di ricerca.

Crawler

I motori di ricerca di un programma utilizzano per eseguire la scansione del Web. I bot visitano le pagine Web per raccogliere informazioni e aggiungere o aggiornare l’indice di un motore di ricerca.

Conosciuto anche come: Bot, Spider, Web Crawler

Crawling

Il processo di raccolta di informazioni, (effettuato tramite un crawler) da miliardi di pagine Web pubbliche per aggiornare, aggiungere e organizzare le pagine Web nell’indice di un motore di ricerca.

CSS

I fogli di stile a cascata descrivono come gli elementi HTML (ad es. Colore, caratteri) e dovrebbero apparire sulle pagine Web e adattarsi quando visualizzati su dispositivi diversi.

Lettera D:

Dati

Tutti i numeri che rappresentano i clienti reali – chi, cosa, dove, quando, perché e come – tutto ciò che è necessario per prendere decisioni informate su strategie e tattiche SEO.

Deep Link

  • Un collegamento che punta a qualsiasi pagina Web diversa dalla homepage.
  • Un collegamento che punta al contenuto all’interno di un’app mobile.

De-index

Quando Google rimuove un sito Web o una pagina Web, temporaneamente o permanentemente, dai risultati di ricerca, si concentra in particolare sul suo indice di ricerca. Google fornisce uno strumento Rimuovi URL nella Search Console per casi volontari; tuttavia, un sito Web può anche essere de-indicizzato come punizione per la violazione delle Linee guida per i webmaster di Google, sotto forma di un’azione manuale.

Conosciuto anche come: Delisting

Directory web – Directory dei collegamenti o Elenco

Un elenco di siti Web, generalmente separati da categorie correlate e gestiti da editor umani. A seconda della directory, l’inclusione potrebbe essere gratuita o a pagamento. In passato, i collegamenti dalle directory erano molto ricercati (ad esempio, DMOZ), portando a diffusi abusi e svalutazioni generali di questo tipo di costruzione di collegamenti.

DMOZ

Il progetto Open Directory. Questa directory di siti Web modificata da persone è stata lanciata il 5 giugno 1998 e venne chiusa il 17 marzo 2017.

Dominio

Un indirizzo del sito Web, che in genere termina con un’estensione come .com, .org o .net.

Dominio (Autorità di…)

  • La “forza” complessiva di un sito Web, costruita nel tempo, che può aiutare una nuova pagina a posizionarsi rapidamente, anche prima che quel contenuto abbia guadagnato collegamenti o coinvolgimento.
  • Un punteggio, compreso tra 0 e 100, utilizzato dalla società di software SEO Moz per prevedere la capacità di un sito Web di posizionarsi nei risultati di ricerca.

Dominio di primo livello (TLD)

L’estensione di un determinato indirizzo web. Questi includono:

.com

.org

.netto

.Informazioni

Ci sono anche molte altre opzioni specifiche per settore e paese.

Conosciuto anche come: gTLD (dominio di primo livello generico); Estensione di dominio.

DuckDuckGo

Un motore di ricerca che è stato fondato il 28 settembre 2008. È spesso elogiato per la sua forte attenzione alla privacy degli utenti e per la mancanza di bolle di filtro (personalizzazione della ricerca). DuckDuckGo si affida a più di 400 fonti per servire i suoi risultati di ricerca, inclusi i motori di ricerca verticali, il proprio crawler, DuckDuckBot, Bing e Yandex. Nel 2016 sono state condotte 4 miliardi di ricerche su DuckDuckGo.

Duplicato (Contenuto duplicato)

Quando una quantità significativa di contenuti contenuti in una pagina Web corrisponde, o è incredibilmente simile a, contenuti che esistono altrove nello stesso sito Web o in un sito Web completamente diverso.

Lettera E:

Entità

Persone, luoghi, organizzazioni, siti Web, eventi, gruppi, fatti e altre cose.

Vedi anche: Grafico della conoscenza

Errore di scansione

  • URL su cui un bot del motore di ricerca non è in grado di eseguire la scansione.
  • URL che restituiscono un errore del codice di stato.

E-commerce

L’acquisto e la vendita di prodotti, tutti condotti online.

Editoriale (Link…)

Un collegamento fornito da un sito Web a un altro senza che il destinatario lo richieda o lo paghi.

Conosciuto anche come: Natural Link.

Lettera F:

Fiducia

In genere si applica alla cronologia di un dominio (ad esempio, se cita o presenta fonti di esperti, crea una reputazione positiva, aderisce alle Linee guida per i webmaster).

Fattore di classifica

Un singolo componente che contribuisce a una serie complessa di algoritmi che determinano dove dovrebbero apparire le pagine Web con i risultati di ricerca organici ancorati ad una query specifica. Per anni, Google ha affermato che i suoi algoritmi “si basano su più di 200 segnali unici” per aiutare gli utenti a trovare la pagina Web o la risposta più pertinente.

Conosciuto anche come: Segnale di classifica.

Frequenza di rimbalzo

La percentuale di visitatori del sito Web che escono senza visitare un’altra pagina del sito Web. Le frequenze di rimbalzo variano ampiamente a seconda del settore e della nicchia di riferimento.Sebbene la frequenza di rimbalzo possa indicare potenziali contenuti o problemi del sito Web, secondo Google non è un fattore di ranking diretto.

 

Findability

Indica attraverso quale facilità è possibile scoprire i contenuti di un sito Web, sia internamente (dagli utenti) che esternamente (dai motori di ricerca).

File di registro

Un file che registra le informazioni degli utenti, quali: indirizzi IP, tipo di browser, provider di servizi Internet (ISP), data / ora di navigazione, pagine di riferimento / uscita e numero di clic.

Lettera G:

Google

Il motore di ricerca fondato da Larry Page e Sergey Brin nel settembre 1998. Google ha segnato una svolta radicale dalle directory web modificate dall’uomo, basandosi sulla tecnologia di scansione del Web e su un algoritmo complesso per analizzare i modelli di hyperlink per classificare i siti Web. Google è il motore di ricerca più utilizzato in quasi tutti i paesi del mondo.

Google (statistiche di…)

Un programma di analisi web gratuito che può essere utilizzato per tenere traccia del comportamento del pubblico, delle fonti di acquisizione del traffico, delle prestazioni dei contenuti e di molto altro.

Google Bomb

Una pratica intesa a rendere il proprio sito Web il numero uno per una frase di ricerca sorprendente o controversa. Ciò è stato ottenuto avendo un gran numero di siti Web collegati a una determinata pagina Web con testo di ancoraggio specifico per aiutarlo a classificarsi per quel termine.

Ad esempio, nel 2003 la biografia della Casa Bianca del presidente George W. Bush si è classificata al primo posto nella ricerca di “miserabili fallimenti”.

Googlebot

Il sistema di scansione web utilizzato da Google per trovare e aggiungere nuovi siti Web e pagine Web al suo indice.

Google Dance

Un termine usato a partire dal 2002 per il periodo di tempo instabile durante il quale Google ha aggiornato il suo indice di ricerca, circa ogni mese.

Google Hummingbird

Un algoritmo di ricerca di Google che è stato annunciato ufficialmente nel settembre 2013 dopo essere stato utilizzato per un mese. Lo scopo di Hummingbird era comprendere meglio l’intero contesto delle query (un esempio su tutti?: la ricerca semantica), ma la sua ricerca riguardava anche determinate parole chiave, tutto ciò al fine di fornire risultati migliori.

Google Sandbox

Un “periodo di attesa” teorizzato e dibattuto (ma mai confermato da Google) che impedisce ai nuovi siti Web di vedere tutti i vantaggi dei loro sforzi di ottimizzazione. In genere, questo effetto è notato più spesso con nuovi siti indirizzati a parole chiave della concorrenza e può essere superato solo quando il sito acquisisce sufficiente autorità.

Google Search Console

La Search Console di Google offre diverse utili funzioni, tra cui la possibilità di monitorare i siti per errori di indicizzazione e velocità del sito. Queste pagine vengono anche utilizzate per comunicare notifiche di azioni manuali.

Google Trends

Un sito Web in cui è possibile esplorare visualizzazioni di dati sugli ultimi trend di ricerca, storie e argomenti.

Guest Post o Guest Posting: Blog degli ospiti

Una popolare tattica di costruzione di link che prevede lo sviluppo di contenuti per altri siti Web in cambio di un backlink che punta alle proprie pagine.

Grafico della conoscenza

Un database di entità che Google utilizza per far emergere fatti e informazioni su persone, luoghi e cose (ovvero entità) – e tutto quel che riguarda le loro connessioni – in un Pannello delle conoscenze nella parte superiore dei risultati di ricerca su query pertinenti.

Lettera H:

H ovvero l’intestazione

I tag di intestazione (H1-H6) separano il contenuto in sezioni, in base all’importanza, con H1 il più importante e H6 il meno importante. I tag dei titoli dovrebbero essere usati in modo naturale e dovrebbero includere le parole chiave target se pertinenti, in quanto ciò potrebbe fornire un piccolo vantaggio lato SEO.

Tag H1: Il Titolo

Un tag H1.

Head Keyword: Termine

Una parola chiave popolare con un volume di ricerca elevato, di solito difficile da classificare.

Hilltop (Algoritmo)

Influenzato dall’algoritmo HITS e aggiunto all’algoritmo di Google nel 2003, Hilltop ha assegnato lo status di “esperti” a determinati siti Web o pagine Web pubblicati su un argomento specifico che si collegano anche a pagine non affiliate su tale argomento.

HITS (Algoritmo)

La ricerca di argomenti indotti dai collegamenti ipertestuali è un algoritmo di analisi dei collegamenti che valuta un valore non solo in base al contenuto e ai collegamenti in entrata (autorità), ma anche ai suoi collegamenti in uscita (hub).

Homepage

La pagina Web predefinita o introduttiva di un sito Web.

.htaccess File

Un file di configurazione del server che può essere utilizzato per riscrivere e reindirizzare gli URL.

HTML

Supporta Hypertext Markup Language. I tag HTML sono elementi di codice specifici che possono essere utilizzati per migliorare l’efficacia della SEO per pagine Web e siti Web.

HTTP

Il protocollo Hypertext Transfer è il modo in cui i dati vengono trasferiti da un server a un browser web.

HTTPS

Hypertext Transfer Protocol Secure utilizza un protocollo SSL (Secure Sockets Layer) per crittografare i dati trasferiti tra un sito Web e un browser Web. HTTPS è un fattore di ranking minore di Google.

Hub (Pagina)

Una risorsa centrale autorevole (ad es. Pagina o articolo), dedicata a un argomento specifico (parola chiave), che viene continuamente aggiornata e collegata e si collega anche a pagine Web di attualità.

Lettera I:

Indice

I motori di ricerca del database utilizzano un indice per archiviare e recuperare le informazioni raccolte durante il processo di ricerca per indicizzazione.

indexability

La parola delinea la facilità attraverso la quale un bot di un motore di ricerca può comprendere e aggiungere una pagina Web al suo indice.

Indicizzazione di una Pagina

Una pagina Web che è stata scoperta da un crawler, è stata aggiunta a un indice del motore di ricerca ed è idonea a comparire nei risultati di ricerca per le query pertinenti.

Informazione architettura

Come è organizzato un sito Web e dove si trovano vari contenuti ed elementi di navigazione nelle pagine Web.

Indirizzo IP

Un indirizzo di protocollo Internet. Gli indirizzi IP possono essere:

  • Condivisi: numerosi siti Web condividono un indirizzo all’interno di un server o di un gruppo di server (ovvero l’hosting virtuale).
  • Dedicati: un sito Web ha un proprio indirizzo.

Nessuno dei due ti aiuterà a classificarti meglio; tuttavia, un indirizzo IP dedicato può aumentare la velocità del sito.

Lettere J e K:

JavaScript (JS)

Un linguaggio di programmazione che consente di inserire dinamicamente contenuti, collegamenti, metadati o altri elementi sui siti Web. JavaScript può potenzialmente rendere difficile la scansione e l’indicizzazione delle pagine Web da parte dei robot dei motori di ricerca e aumentare il tempo necessario al caricamento delle pagine Web per gli utenti.

Keyword e Keywords: la e le parole chiavi

La parola, le parole o la frase che un professionista SEO o un marketer impiega allo scopo di abbinare e classificare ciò che gli utenti cercano. Le parole utilizzate nelle pagine Web possono aiutare i motori di ricerca a determinare quali pagine sono le più pertinenti da mostrare nei risultati organici quando un ricercatore inserisce una query. Le parole chiave di solito rappresentano argomenti, idee o domande.

Conosciuto anche come: Keyphrase.

Keywords (Cannibalizzazione delle …)

Un tipo di competizione automatica che si verifica quando più pagine di un sito Web si classificano per la stessa query su una SERP. Ciò può comportare un CTR inferiore, un’autorità ridotta e tassi di conversione inferiori rispetto a quelli ottenibili attraverso una pagina Web consolidata che si classifica bene.

Keywords (Densità delle…)

Con quale frequenza appare una parola o una frase all’interno del contenuto di una pagina Web. Nella migliore delle ipotesi, questo concetto non dimostrato è obsoleto, o raramente importante per i motori di ricerca. Non esiste una percentuale ideale che aiuti a posizionare meglio una pagina web.

Keyword Research: Ricerca per parole chiave

Il processo di scoperta di argomenti e termini pertinenti che i ricercatori inserisco nei motori di ricerca, nonché il volume e il livello di concorrenza di tali termini. Questa pratica è resa possibile da una varietà di strumenti gratuiti e a pagamento.

Keywords (Ripieno di…)

Aggiunta di parole chiave non pertinenti o ripetizione di parole chiave oltre ciò che è naturale, in una pagina Web nella speranza di aumentare le classifiche di ricerca. Questa tattica antispam è contraria alle Linee guida per i webmaster di Google e può comportare un’azione manuale.

KPI

Supporti per l’indicatore chiave di prestazione. Un metodo di misurazione utilizzato dalle aziende per valutare se vengono raggiunti gli obiettivi di marketing e di business.

Lettera L:

Link di qualità

Un collegamento in entrata che proviene da un sito Web autorevole, pertinente o attendibile.

LSI: Indicizzazione semantica latente

Un metodo di recupero delle informazioni progettato per aiutare i motori di ricerca a identificare il contesto corretto di una parola. Oggi LSI non svolge un ruolo utile nel SEO.

Vedi: Indicizzazione semantica di Google Latent

Link interno

Vedi: Navigazione del sito web

Link esterno

Vedi: Link in uscita

Link Bait

Contenuti intenzionalmente provocatori che hanno lo scopo di attirare l’attenzione della gente e attrarre collegamenti da altri siti Web.

Link piè di pagina

Collegamenti visualizzati nella sezione inferiore (o piè di pagina) di un sito Web.

Vedi: Navigazione del sito web

Link in uscita

Un collegamento che indirizza i visitatori a una pagina su un sito Web diverso da quello in cui si trovano attualmente.

Link Equity

Il valore dei collegamenti in entrata, in termini di pertinenza, autorità e fiducia.

Link Farm

Si ha un Link Farm quando un gruppo di siti Web si collegano tra loro, di solito utilizzando programmi automatici, nella speranza di aumentare artificialmente le classifiche di ricerca. Una tattica antispam.

Conosciuto anche come: Link Network, Blog Network, Private Blog Network

Link Profile

Ogni tipo di collegamento che rimanda a un determinato sito Web. La qualità del profilo del collegamento di un sito Web può variare ampiamente, a seconda di come sono stati acquisiti e del testo di ancoraggio utilizzato.

Linee guida per i webmaster di Google

Guida di Google su buone pratiche di ottimizzazione del sito Web, nonché pratiche “illecite” che possono comportare azioni manuali. Le linee guida semplicemente riguardano:

  • La creazione di siti Web e pagine Web uniche, preziose e coinvolgenti per gli utenti, e per i motori di ricerca.
  • L’evitare i trucchi e le tecniche che ingannano gli utenti e mirano solo a migliorare le classifiche di ricerca.

Link innaturale

Qualsiasi link che Google identifica come sospetto, ingannevole o manipolativo. Un collegamento innaturale può comportare un’azione manuale da parte di Google sul tuo sito Web.

Lettera M:

Meta Description

Un tag che può essere aggiunto alla “sezione head di un documento HTML. Funziona come una descrizione del contenuto di una pagina web. Questo contenuto non viene utilizzato negli algoritmi di classificazione, ma viene spesso visualizzato come “frammento che viene visualizzato nei risultati di ricerca. Descrizioni accurate e accattivanti possono aumentare la percentuale di clic organici.

Metriche di coinvolgimento

Metodi per misurare il modo in cui gli utenti interagiscono con pagine Web e contenuti. Esempi di metriche di coinvolgimento includono:

  • Percentuale di clic
  • Tasso di conversione
  • Frequenza di rimbalzo
  • Tempo sulla pagina / sito
  • Visitatori nuovi e di ritorno
  • Frequenza
  • Tempo di sosta

Motore di ricerca

Un programma per computer che consente agli utenti di inserire una query al fine di recuperare informazioni (ad esempio file, siti Web, pagine Web) dall’indice di quel programma (ad esempio un motore di ricerca Web, come Google, indicizza siti Web, pagine Web e file presenti nel World Wide Web). Un indice di ricerca viene creato e aggiornato utilizzando un crawler, con gli elementi analizzati e classificati da una serie di algoritmi.

Vedi anche: Baidu, Bing, DuckDuckGo, Google, Yahoo, Yandex

Mappa del sito (Sitemap)

Un elenco di pagine su un sito Web. Esistono due tipi di Sitemap:

  • HTML: questo tipo di sitemap, in genere organizzato per argomenti, aiuta gli utenti del sito a navigare in un sito Web.
  • XML: questo tipo di Sitemap fornisce ai crawler un elenco di pagine Web su un sito Web.

Meta parole chiave

Un tag che può essere aggiunto alla sezione head di un documento HTML. L’aggiunta di molte parole chiave qui non ti aiuterà a classificarti: gli algoritmi dei motori di ricerca hanno ignorato questo tag a fini di classificazione per anni a causa di abusi (sotto forma di riempimento di parole chiave).

Meta tags

Informazioni che compaiono nel codice sorgente HTML di una pagina Web per descriverne il contenuto ai motori di ricerca. Il tag titolo e la descrizione meta sono i tipi di meta tag più comunemente usati nella SEO.

Metrico

Un modo per misurare l’attività e le prestazioni al fine di valutare il successo (o la mancanza) di un’iniziativa SEO.

Lettera N:

Navigazione del sito web

Come un sito Web collega le sue pagine per aiutare i visitatori a navigare in quel sito. La navigazione del sito web è disponibile in diverse forme, tra cui:

  • Navigazione principale: i principali argomenti o argomenti su cui si concentra il tuo sito Web. Ad esempio, su SEJ la nostra navigazione principale è composta da SEO, Notizie, PPC, Contenuti e Social.
  • Navigazione secondaria: argomenti relativi alla navigazione principale. Ad esempio, sulla navigazione secondaria SEJ include collegamenti a webinar, podcast, guide, vertice SEJ e altri argomenti.
  • Navigazione a piè di pagina: in genere include collegamenti a pagine che contengono importanti risorse informative su un marchio o un’azienda. Queste pagine di solito non sono importanti ai fini del posizionamento. Ad esempio, la navigazione a piè di pagina di SEJ si collega alla nostra pagina Chi siamo, alla politica sulla privacy e ai nostri vari profili social.
  • Link correlati: quest’area di solito appare nella barra di destra o sotto il contenuto. Potrebbe essere definita come “I più popolari”, “I più letti” o “Trending Now”.
  • Link ai contenuti: collegamenti che compaiono all’interno del contenuto principale (ad es. Articoli, pagine di destinazione).
  • Breadcrumb Navigation: questo tipo è meno popolare del precedente. In sostanza, ogni pagina web mostra una “traccia” per aiutare a dire rapidamente ai visitatori dove si trovano sul tuo sito. Ad esempio: Home> SEO> Creazione link> Che cos’è la navigazione del sito Web?

Conosciuto anche come: collegamenti interni

Nascondiglio

Una tecnologia che archivia temporaneamente i contenuti Web, come le immagini, per ridurre i tempi di caricamento delle pagine future.

Nicchia

Un mercato o un’area di interesse specifici costituiti da un piccolo gruppo di persone altamente appassionate.

Noarchive (Tag)

Un meta tag che dice ai motori di ricerca di non memorizzare una copia cache della tua pagina.

Nofollow (Attributo)

Un meta tag che dice ai motori di ricerca di non seguire uno specifico link in uscita. Questo viene fatto nei casi in cui un sito Web non desidera trasferire l’autorizzazione a un’altra pagina Web o perché è un link a pagamento. L’attributo nofollow è simile al seguente:

<a href=ndohttp://www.example.com/ellare rel=ndonofollowengano> Il testo di ancoraggio che va qui è </a>

Noindex (Tag)

Un meta tag che dice ai motori di ricerca di non indicizzare una pagina web specifica nel suo indice.

Nosnippet (Tag)

Un meta tag che dice ai motori di ricerca di non mostrare una descrizione con la tua inserzione.

Lettera P:

Piombo

Una persona che potrebbe o meno essere interessata ai tuoi prodotti e / o servizi. Un lead condivide volentieri il proprio indirizzo e-mail (e di solito altre informazioni personali o di contatto) in cambio di qualcosa che ritiene utile del sito Web.

Parola chiave coda lunga

  • Termini a più parole altamente specifici che spesso dimostrano una maggiore intenzione di acquisto.
  • Parole chiave meno popolari che hanno un volume di ricerca basso che di solito sono più facili da classificare.

Pagina orfana

Qualsiasi pagina Web a cui non sono collegate altre pagine di quel sito Web.

PageRank

Secondo Google: PageRank è la misura dell’importanza di una pagina basata sui collegamenti in entrata da altre pagine. In termini semplici, ogni collegamento a una pagina del tuo sito da un altro sito si aggiunge al PageRank del tuo sito. Non tutti i collegamenti sono uguali. L’algoritmo prende il nome dal cofondatore di Google Larry Page.

Pagina di destinazione

  • Qualsiasi pagina Web a cui un visitatore può accedere.
  • Una pagina Web autonoma progettata per acquisire lead o generare conversioni.

Parola chiave con marchio

Quando una query di un utente include una corrispondenza o una variazione esatta di una specifica azienda o di un nome commerciale. Ad esempio, “Journal dei motori di ricerca”, “SEJ”, “SearchEnginejournal.com” e “Guida SEO 101 dei motori di ricerca” sono alcuni esempi di parole chiave con marchio.

PBN

Stand per la rete di blog privati.

Vedi: Link Farm.

PDF

Supporti per file Portable Document Format. I PDF possono contenere testo, immagini, collegamenti, video e altri elementi.

Personaggio

Una rappresentazione fittizia di un visitatore o cliente del sito Web ideale (dati demografici, comportamento, esigenze, motivazioni e obiettivi), tutto basato su dati reali.

Conosciuto anche come: Acquirente Persona, Marketing Persona

Pagina senza uscita

Una pagina Web che non collega ad altre pagine Web. Così chiamato perché una volta che un utente o un bot arrivano su questa pagina, non c’è spazio per andare avanti.

Personalizzazione

Quando i motori di ricerca utilizzano la cronologia delle ricerche, la cronologia di navigazione Web, la posizione e le relazioni per creare un insieme di risultati di ricerca su misura per un utente specifico.

PHP

Preprocessore hypertext è un linguaggio di scripting utilizzato per creare contenuti dinamici su pagine Web.

Pirateria

I motori di ricerca mirano a ridurre le classifiche organiche di ricerca dei contenuti che violano il copyright. Nel 2012 Google ha introdotto un filtro che riduce la visibilità dei siti segnalati per numerose richieste di rimozione relative a DMCA.

Pogo-sticking

Quando, dopo aver inserito una query, un ricercatore rimbalza avanti e indietro tra una SERP e le pagine elencate in tali risultati della ricerca.

Vedi anche: Tempo di permanenza

Posizione

Vedi: Rango

PPC (Pay Per Click)

Un tipo di pubblicità nella quale agli inserzionisti viene addebitato un determinato importo (generalmente determinato da offerta, pertinenza, cronologia dell’account e concorrenza) ogni volta che un utente fa clic sull’annuncio. La combinazione di PPC e SEO può comportare più clic e conversioni SERP. Inoltre, i dati PPC possono informare la tua strategia SEO, e anche il contrario è vero.

Pagina della porta

Pagine Web create per essere classificate nei motori di ricerca per parole chiave specifiche al solo scopo di reindirizzare gli utenti che fanno clic su quella pagina su un sito Web diverso.

Pannello delle conoscenze

Un riquadro che appare nella parte superiore o sulla barra di destra (solo desktop) della Pagina 1 dei risultati di ricerca di Google per le query pertinenti. Questo pannello contiene fatti e informazioni su persone, luoghi e cose, nonché collegamenti a siti Web correlati o ricerche su Google.

Lettera Q:

Quota di voce

Quante impressioni riceve un marchio nelle SERP per i termini di ricerca rispetto alle impressioni totali che i concorrenti del marchio ricevono per gli stessi termini di ricerca.

QDF

I supporti per le query meritano un aggiornamento per cui un motore di ricerca potrebbe decidere di mostrare pagine Web più recenti nei risultati di ricerca (anziché pagine più vecchie) se un determinato termine di ricerca flette, forse perché un evento di notizie ha provocato un aumento delle ricerche su quell’argomento.

Lettera R:

Ricerca organica

Gli elenchi naturali o non pagati che compaiono su una SERP. I risultati di ricerca organici, che vengono analizzati e classificati in base a algoritmi, sono progettati per fornire agli utenti i risultati più pertinenti in base alla loro query.

Ricerca a pagamento

Pubblicità pay-per-click che appaiono sopra (e spesso sotto) i risultati organici sui motori di ricerca.

Raschiare

Una tecnica utilizzata per copiare il contenuto o le informazioni del sito Web utilizzando un programma per computer o uno script. I motori di ricerca, come Google, raccolgono dati per creare un indice ricercabile di siti Web.

Conosciuto anche come: Web scraping.

Ragno

Vedi: Bot

RankBrain di Google

Una grande modifica dell’algoritmo di Google è stata introdotta ufficialmente nell’ottobre 2015, sebbene fosse stata in fase di test per mesi prima. Con RankBrain, Google ha aggiunto l’apprendimento automatico al suo algoritmo ed è stato definito il terzo segnale di ranking più importante. Nel giugno 2016, è stato rivelato che RankBrain è stato coinvolto in ogni query e ha un impatto sulle classifiche.

Rango

Dove viene visualizzata una pagina Web nei risultati di ricerca organici per una query specifica.

Reindirizzare

Una tecnica che invia un utente (o motore di ricerca) che ha richiesto una pagina Web a una pagina Web diversa (ma ugualmente rilevante). Esistono due tipi di reindirizzamenti:

  • 301: permanente
  • 302: temporaneo

Rich Snippet

I dati strutturati possono essere aggiunti all’HTML di un sito Web per fornire informazioni contestuali ai motori di ricerca durante la scansione. Queste informazioni possono quindi essere visualizzate nelle SERP, risultando in un elenco avanzato, noto come rich snippet.

Robots.txt

Il protocollo di esclusione dei robot (o standard) è un file di testo, accessibile dalla radice di un sito Web, che indica ai crawler dei motori di ricerca quali aree di un sito Web devono essere ignorate.

Return on Investment (ROI)

Un modo per misurare le prestazioni delle attività SEO. Questo viene calcolato dividendo le entrate guadagnate tramite la ricerca organica per il costo dell’investimento totale, quindi moltiplicando per 100.

Referente

Dati URL che identificano l’origine della richiesta della pagina Web di un utente.

Reinclusione

Il processo di richiesta a un motore di ricerca di restituire un sito Web o una pagina Web al suo indice di ricerca dopo la deindicizzazione.

Recupero delle informazioni

Il processo di ricerca di informazioni (ad es. Testo, immagini, video) da un database di grandi dimensioni e quindi presentazione delle informazioni più rilevanti a un utente finale.

Ricerca universale

Quando i motori di ricerca estraggono i dati da più database speciali da visualizzare sulla stessa SERP. I risultati possono includere immagini, video, notizie, acquisti e altri tipi di risultati.

Conosciuto anche come: Blended Search.

Rilevanza

Un modo in cui i motori di ricerca misurano quanto è strettamente connesso il contenuto di una pagina Web per allinearsi al contesto di una query di ricerca.

Reputazione (Gestione della …)

La pratica di creare una percezione online positiva di un marchio o di una persona, anche nei risultati di ricerca e sui social media, riducendo al minimo la visibilità delle menzioni negative.

Conosciuto anche come: gestione della reputazione online, pubbliche relazioni

Ricerca verticale

Un tipo specializzato di ricerca in cui il focus è solo su un argomento specifico, un tipo di contenuto o un supporto. Ad esempio, YouTube (video), Amazon (shopping), Kayak (viaggi), Yelp (recensioni di aziende).

Ricerca vocale

Un tipo di tecnologia ad attivazione vocale che consente agli utenti di parlare in un dispositivo (di solito uno smartphone) per porre domande o effettuare una ricerca online.

Lettera S:

SEO negativo

Una pratica rara ma dannosa in cui le tecniche di webspam vengono utilizzate per danneggiare le classifiche di ricerca di un altro sito Web, in genere un concorrente.

Sito Web reattivo

Un sito Web progettato per adattarsi automaticamente alle dimensioni dello schermo di un utente, indipendentemente dal fatto che venga visualizzato su un desktop o dispositivo mobile.

Schema

Una forma di microdati che, una volta aggiunta a una pagina Web, crea una descrizione avanzata (comunemente nota come rich snippet), che appare nei risultati di ricerca.

Search Engine Marketing (SEM)

Un termine generico per aumentare la visibilità di un sito Web nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca, che comprende sia attività a pagamento che organiche.

Scansione budget

Il numero totale di motori di ricerca di URL può e desidera eseguire la scansione su un sito Web durante un periodo di tempo specifico.

SEO: Ottimizzazione per i motori di ricerca

Il processo di ottimizzazione di un sito Web – così come tutto il contenuto di quel sito Web – apparirà in posizioni di rilievo nei risultati organici dei motori di ricerca. La SEO richiede una comprensione di come funzionano i motori di ricerca, cosa cercano le persone (ad esempio parole chiave e frasi chiave) e perché le persone cercano (intento). Il SEO di successo rende un sito attraente per gli utenti e i motori di ricerca. È una combinazione di tecnica (SEO on-page) e marketing (SEO off-page).

Vedi: SEO on-page, SEO off-page

SERP: Pagina dei risultati dei motori di ricerca

I motori di ricerca della pagina vengono visualizzati dagli utenti dopo aver effettuato una ricerca. In genere, i motori di ricerca mostrano circa 10 risultati di ricerca organici, ordinati per pertinenza. A seconda della query, potrebbero essere visualizzate altre funzionalità di ricerca, tra cui:

  • Snippet in primo piano (aka, posizione zero)
  • immagini
  • Pannelli di conoscenza
  • Pacchetto locale (con mappa)
  • notizia
  • Domande correlate
  • Ricerche correlate
  • Risultati dello shopping
  • sitelink
  • tweets
  • video

Conosciuto anche come: SERP, quando si fa riferimento a più pagine dei risultati dei motori di ricerca.

Sitelink

Fino a sei collegamenti scelti in modo algoritmico che compaiono sotto l’elenco per lo stesso sito Web di un risultato di ricerca organico di alto livello. È possibile bloccare la visualizzazione delle pagine come sitelink nella Search Console o negli Strumenti per i Webmaster di Bing.

Conosciuto anche come: Deep Links (Bing).

SEO fuori pagina

Generazione della domanda e attività di consapevolezza del marchio che si svolgono al di fuori di un sito Web. Oltre alla costruzione di link, le tattiche di promozione possono includere il marketing sui social media, il marketing dei contenuti, l’email marketing, l’influencer marketing e persino i canali di marketing offline (ad es. TV, radio, cartelloni pubblicitari).

SEO on-page

Queste attività si svolgono tutte all’interno di un sito Web. Oltre a pubblicare contenuti pertinenti e di alta qualità, la SEO on-page include l’ottimizzazione del codice HTML (ad esempio, tag titolo, meta tag), architettura delle informazioni, navigazione del sito Web e struttura dell’URL.

Social media

Piattaforme (siti Web e app) nelle quali gli utenti possono interagire tra loro, ma anche creare, condividere e consumare contenuti.

Segnale sociale

Tutti i fattori che dimostrano autorità e influenza sui più popolari siti Web di social network. Ad esempio, l’autorità sociale di un utente su Twitter.

Sebbene molti studi di correlazione abbiano indicato che i segnali dei social influenzano le classifiche (ad esempio, il numero di Mi piace / condivisioni che un contenuto riceve), Google ha dichiarato pubblicamente che i segnali sociali non sono un fattore di classifica diretta. I siti popolari che hanno molto impegno sui social media tendono a posizionarsi bene per altri motivi.

Sconfessare

Se il tuo profilo di link include un numero elevato di link in entrata di spam, artificiali o di bassa qualità che potrebbero danneggiare le tue classifiche e non hanno la possibilità di rimuoverle per un motivo legittimo (ad esempio, il link esiste su un sito non hai alcun controllo): puoi utilizzare lo strumento Disavow Tool di Google per dire a Google di ignorare quei link.

Spam

Vedi: Webspam

Stop Word

Una parola usata frequentemente. Ad esempio: a, at, for, is, of, on, the. In passato i motori di ricerca hanno ignorato queste parole per risparmiare tempo / risorse durante il processo di indicizzazione. I motori di ricerca si sono evoluti notevolmente e le parole di stop a volte sono significative, quindi questo non è qualcosa di cui preoccuparsi molto ai fini SEO.

Snippet in primo piano

Per alcune query, di solito domande (ad es. Chi / cosa / dove / quando / perché / come), Google a volte mostra un blocco speciale sopra i risultati di ricerca organici. Questa casella contiene un riepilogo (sotto forma di paragrafo, elenco, tabella o video), ma anche la data di pubblicazione, il titolo della pagina, il collegamento alla pagina Web da cui ha avuto origine la risposta e l’URL.

Conosciuto anche come: Posizione zero.

Sito web

Una raccolta di pagine Web ospitate insieme sul World Wide Web.

Segui

Un collegamento che non utilizza l’attributo “nofollow”.

Lettera T:

Testo nascosto

Qualsiasi testo che non può essere visualizzato da un utente che ha lo scopo di manipolare le classifiche di ricerca caricando pagine Web con parole chiave e copia ricche di contenuti. Questa tecnica è contraria alle Linee guida per i webmaster di Google e può comportare un’azione manuale. Ad esempio, l’aggiunta di testo che è:

  • Troppo piccolo da leggere.
  • Dello stesso colore dello sfondo.
  • Che impiega dei CSS per spostare il testo fuori dallo schermo.

Test diviso

Un esperimento controllato utilizzato per confrontare almeno due pagine Web per misurare gli effetti di una variabile diversa sulle conversioni. Dopo che le pagine sono state visualizzate per un periodo di tempo sufficientemente lungo da consentire ai visitatori del sito di raccogliere una quantità adeguata di dati sulle prestazioni, è possibile dichiarare un “vincitore”.

Conosciuto anche come: test A / B.

Tassonomia

Organizzazione e classificazione di un sito Web per massimizzare la reperibilità dei contenuti e aiutare gli utenti a completare le attività desiderate sul sito stesso.

Tempo sulla pagina

Una stima inesatta del tempo trascorso da un utente a guardare una determinata pagina Web. Le pagine con alti tassi di uscita possono distorcere notevolmente questi dati.

Tag del titolo

Un meta tag HTML che funge da titolo di una pagina Web. In genere, il tag del titolo è il titolo utilizzato dai motori di ricerca nella visualizzazione degli elenchi di ricerca, quindi dovrebbe includere parole chiave strategiche e pertinenti per quella pagina specifica. Anche il tag del titolo deve essere scritto in modo che abbia senso per le persone e attiri il maggior numero di clic. In genere, i tag del titolo devono contenere meno di 65 caratteri.

Traffico

Le persone (e talvolta i bot) che visitano il tuo sito Web.

TrustRank

Una tecnica di analisi dei collegamenti utilizzata per separare le buone “pagine seed affidabili” dallo spam web.

Tempo di abitazione

La quantità di tempo che intercorre tra il momento in cui un utente fa clic su un risultato di ricerca e poi ritorna alla SERP da un sito Web. Il tempo di permanenza breve (ad es. Meno di 5 secondi) può essere un indicatore di contenuti di bassa qualità per i motori di ricerca.

Lettera U:

URL

Un localizzatore di risorse uniforme, si tratta della stringa di caratteri che porta a una risorsa sul Web. Il termine URL è generalmente abbreviato per l’indirizzo web basato su lettere inserito in un browser per accedere a una pagina web.

URL (Parametro)

I valori aggiunti a un URL per tenere traccia della provenienza del traffico (ovvero, che collegano qualcuno su cui è stato fatto clic per scoprire il tuo sito Web o pagina Web).

Conosciuto anche come: Query String.

Usabilità

Quanto è facile per le persone accedere ed interagire nel tuo sito Web. La progettazione del sito, la compatibilità del browser, e altri fattori svolgono un ruolo nel migliorare l’usabilità e nel rendere il sito accessibile a quante più persone possibile.

Utente (Agente)

Software di scansione web.

UX: Esperienza utente

La sensazione generale che gli utenti hanno dopo aver interagito con un marchio, la sua presenza online e i suoi prodotti / servizi.

Lettera V:

Velocità della pagina

Il tempo necessario per caricare completamente una pagina Web. La velocità della pagina è un fattore di classificazione.

Viaggio del cliente

Tutti i potenziali momenti (o punti di contatto) in cui un potenziale cliente è esposto o si impegna con un marchio. Tutte queste interazioni sono progettate per persuadere, influenzare e convertire quella prospettiva in modo da diventare un cliente o un abbonato.

Sebbene i percorsi dei clienti possano variare notevolmente in base al tipo di attività e al settore, in genere è costituito da quattro “fasi” principali:

Consapevolezza> Considerazione> Decisione> Conservazione

Conosciuto anche come: processo di acquisto, percorso decisionale del consumatore, percorso del cliente verso l’acquisto online, canalizzazione di marketing, percorso di acquisto, canalizzazione di acquisto

Velocità di collegamento

Con quale velocità (o lentezza) un sito Web accumula collegamenti. Un improvviso aumento della velocità del collegamento potrebbe potenzialmente essere un segno di spamming o potrebbe essere dovuto al marketing virale o al fare qualcosa di interessante (intenzionalmente o non intenzionalmente).

Visualizzazione della pagina

Come una pagina Web viene caricata in un browser.

Visibilità

L’importanza e le posizioni occupate da un sito Web nei risultati di ricerca organici.

Lettera W:

Web (Pagina)

Un documento esistente sul World Wide Web e che può essere visualizzato dai browser Web.

Webspam

Qualsiasi metodo che esiste esclusivamente per ingannare o manipolare algoritmi e / o utenti dei motori di ricerca.

Conosciuto anche come: Black Hat SEO, Spam, Spamdexing

White Hat: Cappello bianco

Tattiche conformi alle Linee guida per i webmaster di Google.

WordPress

Un popolare sistema di blog e gestione dei contenuti.

Lettere X ed Y

XML

Extensible Markup Language è un linguaggio di markup utilizzato dai motori di ricerca per comprendere i dati dei siti Web.

XML (Sitemap)

Un elenco di tutte le pagine di un sito Web che i motori di ricerca devono conoscere.

Yahoo

Yahoo è nata nell’aprile del 1994 ed era un motore di ricerca e un portale incredibilmente popolare negli anni ’90. La ricerca di Yahoo era principalmente basata sull’essere umano, almeno fino al giugno 2000 quando un motore di ricerca allora sconosciuto chiamato Google iniziò a potenziare i risultati di ricerca organici di Yahoo. L’accordo è continuato fino al 2004, quando Yahoo ha iniziato a utilizzare la propria tecnologia di ricerca. Dal 2010, i risultati di ricerca organici di Yahoo sono stati potenziati dal motore di ricerca di Microsoft, Bing.

Yandex

Il motore di ricerca più popolare in Russia, Yandex è stato fondato il 23 settembre 1997 da Arkady Volozh e Ilya Segalovich.

 

Fatti sentire