28 Strumenti per scoprire le parole chiave che ti faranno arrivare in testa 3

28 Strumenti per scoprire le parole chiave che ti faranno arrivare in testa

Continuiamo il nostro viaggio alla scoperta del funzionamento dei motori di ricerca per capire come meglio posizionare il nostro sito web o blog (se non l’hai già fatto, ti consiglio di leggere: Come funziona la ricerca di Google).

Per quanto stimolante e divertente possa essere la ricerca di parole chiave, resta comunque complicata, sia che tu sia un pro o un principiante. Sicuramente hai già consultato lo strumento di pianificazione delle parole chiave di Google e armeggiato con il completamento automatico. Ma, onestamente, la ricerca di parole chiave è di per se complessa, dal momento esatto in cui inizi a cercarle.

Entrare nel modo in cui si fa ricerca di parole chiave è qualcosa che non avviene dall’oggi al domani. Devi sapere come le persone cercano e cosa cercano prima ancora di poter iniziare a pensare di mappare le tue parole chiave.

E con oltre 6 miliardi di ricerche al giorno in tutto il mondo , come fai a sapere da dove iniziare? Semplice, si tratta di trovare gli angoli più profondi, più oscuri e segreti della ricerca dell’utente mentre è intento a trovare “le cose giuste” sui motori di ricerca.

Semplice più a dirsi che a farsi, per questo troverai qui una collezione di strumenti utili a migliorare il tuo repertorio SEO, ma soprattutto per scoprire cosa le persone cercano.

Quindi, se stai iniziando dal punto di partenza e non vuoi sembrare uscito dal 1997 quando il riempimento di parole chiave era la norma, continua a leggere.

Cosa cercano le persone su Google

Dove cerchi notizie o argomenti di tendenza?

Ci sono così tanti strumenti eccellenti che aiutano gli esperti di marketing SEO a capire cosa cercano le persone e per quale ragione fanno determinate ricerche. Tali strumenti possono aiutare a rispondere a domande come:

  • Quando dovrei scrivere un articolo?
  • Questo articolo può funzionare bene?
  • Chi leggerebbe questo articolo?
  • Come trovo queste risposte?

Ecco 28 strumenti che possono aiutare i SEO noobs (o chiunque altro) a scoprire cosa cercano le persone e perché. Partiamo!

1. Buzzsumo

Buzzsumo è uno dei miei strumenti preferiti perché offre una soluzione di individuazione dei contenuti che ti permette di effettuare ricerche per argomenti. Inoltre, puoi filtrare per 1 ora, 3 ore, 6 ore, 12 ore e 24 ore. Inoltre, puoi filtrare per argomenti.

Oppure, puoi usare Buzzsumo come Kelsey Jones, fondatore di SixStories, usa BuzzSumo. che dice:

“Adoro usare Buzzsumo perché non solo mi mostra che tipo di contenuto è popolare sui social media, ma mi mostra anche cosa scrivono gli editori e i concorrenti dei miei clienti. Anche l’interfaccia è utilizzabile e mi piace essere in grado di ordinare per data e numero di condivisioni social. Per me, Buzzsumo vale il costo sia per il content marketing che per la ricerca di parole chiave “.

Buzzsumo offre una versione gratuita, ma è possibile aggiornare per 99 dollari al mese se si desidera ricevere avvisi su argomenti specifici e tutti gli altri beni menzionati da Jones.

2. SEMRush

Per aiutarti a trovare ciò che le persone stanno cercando intorno a un determinato argomento, digita semplicemente la tua parola chiave o frase e guarda come accade la magia. SEMrush estrae parole chiave corrispondenti alla frase, parole chiave correlate e risultati di ricerca organici.

Gli utenti a pagamento hanno più funzionalità e la versione pro parte da 99 dollari al mese. Comunque, puoi ancora utilizzare lo strumento gratuitamente per la ricerca di idee.

3. Rispondi al pubblico

Ciò che la gente cerca per rispondere al pubblico?

Risposta: Il pubblico (Answerthepublic) è un altro dei miei preferiti e relativamente nuovo sulla scena rispetto ad altri strumenti. Utilizza ricerche da Google e Bing e ha un enorme database in grado di prevedere cosa chiederanno gli utenti.

L’interfaccia è ciò che rende questo strumento uno dei miei preferiti. Pur essendo uno strumento di ricerca per parole chiave, mostra una splendida visualizzazione dei dati.

Ho avuto la possibilità di parlare con Casie Gillette , Senior Director of Digital Marketing presso KoMarketing, sull’argomento “che tipo di contenuto la gente cerca e perché”. Lei disse:

“Trascorriamo molto tempo nei risultati di ricerca, esaminando i tipi di contenuto e ciò che i motori stanno mostrando. È difficile capire l’intento e identificare le tendenze senza tali informazioni. Trascorro anche un sacco di tempo con SEMrush e alcuni degli strumenti basati su domande (ad esempio, Bloomberry o Answer the Public). Adoro gli strumenti basati sulle domande perché setacciano luoghi in cui le persone parlano di argomenti specifici: ti dà spunti reali in una nicchia e finisco sempre per trovare qualcosa di nuovo.”

Rispondi al pubblico è gratuito e puoi esportare i dati in un file CVS o Excel.

4. Bloomberry

Bloomberry è proprio come Rispondi al pubblico; la differenza principale è che Bloomberry mostra domande e argomenti reali di cui le persone stanno già parlando su blog e forum. E ‘stato creato dal team di Buzzsumo, quindi punti bonus!

Bloomberry è utile se stai creando contenuti per Snippet in primo piano. Ed è gratis!

5. Google Trends

Con Google Trends , puoi visualizzare rapidamente le storie o i grafici principali. Inoltre, puoi cercare e confrontare parole chiave specifiche in tre passaggi rapidi:

  • Digita la parola chiave nella casella di ricerca in alto.
  • Fai clic su Confronta, quindi digita la tua seconda parola chiave.
  • Modifica le date se occorre.

Google Trends ti aiuta anche a trovare i dati sui paesi e le query correlate che ti agevoleranno nel guidare la tua strategia di parole chiave.

Dan Morrison di Aimclear afferma:

“Mi rivolgo spesso a Google Trends per capire di più sul panorama in evoluzione del comportamento di ricerca. Google Trends fornisce dati in tempo reale che aiutano gli esperti di marketing a comprendere le tendenze per le parole chiave e funge anche da luogo per reperire parole chiave e concetti correlati per uno sviluppo più approfondito dei contenuti. Inoltre, Google Trends offre una vista storica per l’analisi di avvallamenti e tematiche di interesse, filtri basati sulla posizione e offre l’opportunità di confrontare termini e concetti differenti. “

6. Facebook

Facebook è uno degli strumenti gratuiti più semplici per argomenti pertinenti scoperti. Inoltre, molte persone ricevono le loro notizie da Facebook. Il team di Facebook ha creato argomenti di tendenza per fornire un elenco di ciò che è popolare sul sociale in questo momento.

Se sei sul tuo laptop, Trending si trova nella parte in alto a destra del tuo feed di notizie. Se sei al telefono, tocca la barra di ricerca per visualizzare un elenco a discesa delle tendenze.

Basta scegliere un argomento e guardare le notizie di tendenza.

7. Twitter

Twitter è un altro strumento gratuito che adoro usare prima di creare contenuti.

Simile alle tendenze di Facebook, le tendenze di Twitter utilizzano un algoritmo per spingere le tendenze in base alla tua posizione e a chi segui. Puoi disattivare questa opzione scegliendo una posizione delle tendenze in due passaggi:

  • Fai clic su Modifica nella casella delle tendenze.
  • Seleziona Modifica per aggiungere una posizione diversa.

Cambiare la tua posizione è utile se ti concentri sul SEO locale.

Puoi anche utilizzare Twitter Moments per cercare argomenti di tendenza.

Ashley Ward , il relatore aziendale di SEMrush, ha un modo interessante di usare Twitter per trovare le tendenze. Lei dice:

“Quando è in corso una conversazione di tendenza, è associato un hashtag e può essere facilmente trovato sui social media come Twitter e Instagram. La metà delle volte vado su Twitter e Instagram e inizio a cercare gli hashtag più performanti della giornata per vedere di cosa tratta tutto l’hype e quindi seguire la conversazione. Questo tipo di metodo è ideale per gli argomenti dei post di blog ed è incredibilmente utile per il marketing dei contenuti. “

8. YouTube

YouTube è principalmente noto per i suoi  video da tutto il mondo, ma fornisce anche una sezione di video di tendenza in modo da poter vedere ciò che è popolare sul social in questo momento.

Puoi anche consultare il blog sulle tendenze di YouTube. Guarda le tendenze attuali su YouTube e ciò che sta accadendo nel mondo intorno a te.

Dopo aver identificato le tendenze di YouTube, puoi confrontare gli argomenti con le tue analisi del sito. Se riesci a legare i video di tendenza alla tua nicchia, tale comportamento ti dà l’opportunità di aggiungere un video con un forte potenziale di posizionamento su YouTube.

9. Pinterest

A novembre 2016, Pinterest ha lanciato Explore come funzione per Pinners per scoprire cosa è popolare su Pinterest. Utilizza un algoritmo per creare pin personalizzati di quel giorno in base alle tendenze di ricerca. Puoi anche consultare fino a 30 argomenti diversi.

Mentre Pinterest lo ha creato per offrire agli inserzionisti opzioni più organiche, tale strumento risulta eccellente per il brainstorming di idee di contenuto.

10-20. Altri siti di notizie sociali

  1. Digg
  2. Reddit
  3. Notizie sugli hacker
  4. Caccia al prodotto
  5. Inbound.org
  6. Esplora di Instagram
  7. Scopri Snapchat
  8. Flickr
  9. Quora
  10. Wikipedia
  11. Medio

21. Completamento automatico di Google

Ora, voglio andare su alcuni strumenti correlati a Google. Google ha fatto bene a fornire piccoli suggerimenti su ciò che la gente cerca. George Freitag , SEO Growth Manager di Indeed.com, ha detto che:

“Alcuni dei migliori strumenti per la ricerca di argomenti per la SEO provengono da Google stesso. Google Search Console ti consente di sapere quali argomenti le persone stanno già cercando quando arrivano sul tuo sito, mentre Google Trends, AdWords e persino gli argomenti correlati e le ricerche di completamento automatico che si trovano proprio nelle pagine di ricerca di Google possono darti un’idea dei tipi di argomenti che le persone stai cercando altrove sul Web. “

Quindi, detto questo, diamo un’occhiata ad alcuni degli strumenti gratuiti di Google.

Il completamento automatico di Google è un ottimo strumento per trovare le migliori varianti della tua frase chiave principale.

Basta digitare nella casella di ricerca di Google ed i termini correlati verranno visualizzati in un elenco a discesa.

È quindi possibile selezionare manualmente la frase chiave della coda lunga che si desidera utilizzare oppure puoi scegliere una combinazione di frasi.

22. Google People

La sezione Chiedi anche alle persone è un altro fantastico strumento gratuito da utilizzare quando inizi la ricerca di parole chiave.

Dopo aver digitato il termine della parola chiave nella casella di ricerca di Google, scorrere verso il basso per visualizzare le diverse varianti del termine della keyword.

23. Ricerche Google relative a

Google offre anche una sezione nella parte inferiore dei risultati di ricerca di Google chiamata “Ricerche relative a”.

Se scorri verso il basso fino alla fine dei risultati della ricerca, riceverai fino a 8 suggerimenti ideali da impiegare per le variazioni delle parole chiave nel contenuto e nella ricerca delle parole chiave.

24. Google News

Google News attira i titoli dei siti di notizie di tutto il mondo e, come molti altri motori di ricerca, mostra contenuti su misura per i tuoi interessi personali.

È importante usare Google News perché presenta interessi locali e notizie globali in un’interfaccia facile da impiegare. Basta fare clic sul titolo e andare direttamente al sito Web che ha pubblicato la news.

25. Google Alerts + IFTTT

Google Alerts è simile a Buzzsumo, tranne per il fatto che puoi avere avvisi illimitati gratuitamente. Se stai cercando un argomento o un concorrente in particolare, puoi impostare Google Alert in modo che arrivi notifica nella tua casella di posta in arrivo, una volta al giorno o una volta alla settimana.

Si possono anche associare i propri avvisi di Google alle ricette IFTTT. Impiega questo metodo per aggiungere i tuoi avvisi di Google a un foglio di calcolo. E questo per spingere Google Alerts su Slack.

26. Google Search Console

Non puoi non avere accesso a Google Search Console, dove puoi trovare un mucchio di idee per la ricerca di parole chiave e il marketing di contenuti.

Per vedere quale tipo di parole chiave gli utenti stanno attualmente cercando per trovare il tuo sito Web, passa a Google Search Console> Cerca traffico> Cerca in Analytics. Una volta che sei qui, vedrai un elenco di parole chiave che stanno ottenendo una certa influenza e che si adattino al tuo lavoro.

27. Google Keyword Planner

Ho lasciato lo Strumento di pianificazione delle parole chiave di Google per ultimo perché mi piace usare questo strumento quando inizio a passare alla mia mappatura delle parole chiave, ma ad alcuni esperti di marketing piace addirittura iniziare a fare brainstorming con questo tool.

Come fa Katy Katz, direttore della strategia dell’account presso Marketing Fresh. Lei dice:

“Uso una combinazione di strumenti per trovare termini di ricerca popolari e pertinenti per i contenuti. Ce ne sono molti che sono sono fantastici, attualmente è impossibile sceglierne uno solo! Mi piace ancora iniziare con Keyword Planner per avere un’idea della frequenza di ricerca. Una volta che ho dati da tale primo step, scavo nel modo in cui le persone usano quei termini e lavorano per identificare le opportunità correlate. “

Ogni volta che decidi che lo Strumento di pianificazione delle parole chiave di Google è il migliore per te, tale strumento ti aiuterà a chiarire quali parole chiave sono raggiungibili. Volete trovare quel punto di alto volume di ricerca con bassa concorrenza? Questo strumento fa al caso vostro.

28. Rank Tracker di SEO Powersuite

Se stai cercando di vedere per quali parole chiave sono classificati i tuoi concorrenti, allora Rank Tracker di SEO Powersuite è il sito dove andare. È sufficiente aggiungere l’URL del sito Web e collegare l’URL della concorrenza per vedere dove le lacune del contenuto sono le parole chiave. Puoi monitorare fino a 10 concorrenti.

Un’altra caratteristica interessante di Rank Tracker è che ti permette di vedere se hai più pagine classificate per la stessa parola chiave.

Fatti sentire